Vai al contenuto

Scala difficoltà

SCALA DIFFICOLTA´ GENERALE                  

MS - Medio sciatore       Gita per principianti alle prime armi con questo sport e con una base sciistica media
BS – Bravo sciatore  Gita adatta per sciatori con una buona base di esperienza sciistica in neve fresca
OS – Ottimo sciatore           Gita per ottimi sciatori con tecnica avanzata in fuoripista e buone basi su terreni più ripidi
MSA – Medio sciatore alpinista    Gita svolta su terreni che possono presentare piccoli facili tratti alpinistici e pendenze lievi
BSA – Buon sciatore alpinista     Gita svolta su terreni che possono presentare diversi tratti alpinistici e pendenze moderate
OSA – Ottimo sciatore alpinista     Gita svolta su terreni che includono tratti alpinistici esposti e tratti in forte pendenza
OSA+ – Sciatore alpinista esperto Gita per sciatori in grado di sciare su ogni tipo di terreno ed affrontare difficili tratti alpinistici

Il grado di difficoltà dei tratti alpinistici sarà a sua volta specificato da una delle cinque ulteriori sigle riportarte di seguito:

F Facile
PD Poco Difficile
AD Abbastanza Difficile 
D Difficile 
TD Molto Difficile
ED Estremamente Difficile
ABO (EX) Abominevole (Eccezionalmente Difficile)

Nel caso in cui la sigla sia seguita da un “+” il grado è da considerarsi leggermente maggiore.

SCALA DIFFICOLTA´ PUNTUALE

S1 Itinerario facile che non presenta difficoltà tecniche relative a pendenza, esposizione e lunghezza
S2 Itinerario in campo aperto che presenta tratti con pendenza maggiore e di lunghezza media, adatto a sciatori medi
S3 Itinerario con diversi tratti su pendenze attorno ai 35°, percorribile da buoni sciatori
S4 Itinerario con pendii con tratti fino a 45°, adatti a sciatori con capacità sciistiche su ogni tipo di neve
S5 Itinerario con pendii con tratti fino a 50°, o pendii a 40° esposti, essenziale avere la completa padronanza degli sci
S6 Itinerario con pendii con tratti fino a 55°, o pendii a 50° esposti, essenziale padronanza tecnica e psicologica nella sciata
S7 Itinerario con tratti superiori a 60°, esposizione marcata con balze di roccia, essenziale la totale padronanza tecnica e psicologica

SCALA DIFFICOLTA´ TECNICA (APERTA)

L1 Itinerario con semplici pendii ampi e pendenze fino ai 30°, senza particolare esposizione e di modesta lunghezza (disl 800-1000m)
L2 Itinerario con pendii fino ai 35° di pendenza, dislivelli maggiorati (disl ≥ 1300m) e possibili tratti esposti
L3 Itinerario con lunghi tratti a 35°, con punte fino a 40°/45°, dislivelli importanti e tratti esposti
L4 Itinerari di sci ripido con lunghi pendii/canali a 40° e possibili tratti fino 50°, possibili tratti molto esposti
L5 Itinerari con pendii > 45°/50°, tratti fortemente esposti e dislivelli importanti

Il grado di difficoltà è talvolta integrato da un secondo numero (da 1 a 3) posizionato di seguito a quello principale (es. 4.1 – 4.2 – 4.3) che sta ad indicare la presenza di alcune difficoltà tecniche maggiori. Solo per il grado 5 il secondo numero può essere anche maggiore (es. 5.4, 5.5 )

GRADO DI ESPOSIZIONE

E1 Pendii continui a bassa esposizione dove non sono presenti particolari pericoli. Possibili variazioni di pendenza. In caso di caduta, impatto con neve o neve ghiacciata
E2 Possibili balze rocciose lungo la linea di discesa; in caso di caduta possibile impatto contro le rocce o neve ghiacciata
E3 Balze rocciose di media grandezza. Occorre non perdere mai il controllo dello sci e non cadere. In caso di caduta, alto pericolo di collisione con rocce o crepacciate terminali
E4 Alte balze rocciose e pericolose dove c’é la possibilità di un urto violento o di morte in caso di caduta. Strettamente necessario il totale controllo dello sci ed evitare cadute. Possibili terminali molto aperte con passaggi difficoltosi

GRADO DI IMPEGNO

I Discese brevi e facilmente individuabili, vicine ad impianti di risalita o rifugi. Richiesta di impegno fisico non particolarmente alta
II Discesa leggermente più difficile e meno individuabile, nella quale è richiesto un impegno fisico e tecnico maggiore. Percorso più lungo e distante dalla base di partenza
III Discesa che richiede un forte impegno fisico e tecnico, in ambiente severo con passaggi tecnici, lontano dal punto di partenza. Itinerario che richiede molte ore di marcia
IV Discesa complicata e rischiosa, dove è richiesta un intera giornata di marcia. Itinerario molto lontano dal punto di partenza ed è difficile un rientro di fortuna
V Discesa estremamente complessa su terreni da studiarsi in precedenza, molto lontani dal punto di partenza, dove sono richiesti più giorni di marcia. Itinerario che richiede un elevato impegno fisico e tecnico